Pedodonzia

Pedodonzia

La pedodonzia o odontoiatria pediatrica è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della cura e prevenzione della salute orale del bambino.
Lo sviluppo della clinica nelle cure dentali in età pediatrica ha avuto negli ultimi anni un ruolo determinante, tanto da far assumere a questa branca dell’odontoiatria un’importanza primaria.
Il pedodonzista è colui che, al pari del pediatra, deve individuare, prevenire e curare i possibili problemi del piccolo paziente.
La prima visita dal dentista deve avvenire molto precocemente, attorno ai 3 anni quando la dentatura decidua dovrebbe essere completa. E’ questo il momento ideale per la fluoro profilassi, le sigillature, il controllo dell’igiene orale e l’indice di cariogenicità.

Fluoroprofilassi
Con questo termine si intende l’applicazione locale di gel al fluoro per rafforzare lo smalto dentale; ovviamente questo va limitato a bambini col riflesso di deglutizione maturo, quindi al di sopra dei 4 anni.
Le compresse e le gocce al fluoro sono efficaci nei primi anni di età; a questo proposito esistono comunque pareri discordanti sulla loro vera efficacia.
La prescrizione comunque dovrebbe essere basata sulla stima della necessità individuale (0,005 mg/Kg/die, fino a 20Kg di peso corporeo) e dell’apporto di fluoro totale (dieta, contenuto di fluoro nell’acqua, uso di altri prodotti fluorati, ecc).

Il fluoro sistemico, cioè l’uso di compresse o gocce, non dovrebbe essere prescritto quando il contenuto di fluoro nell’acqua bevuta è superiore a 0,6 ppm e quando il bambino spazzola regolarmente i denti con dentifricio fluorato.
Un eccessivo apporto di fluoro (fluorosi) infatti è causa di anomalie a carico dello smalto, evidente più spesso a carico dei permanenti e più di rado nei decidui. Gli elementi dentari colpiti si presentano dicromici e con la superficie screziata; la discromia, che inizialmente si presenta con macchie biancastre irregolari, con l’avanzare dell’età vira verso il bruno-rossiccio.
 

Facebook